CARBOSSITERAPIA: UN TRATTAMENTO DAGLI INNUMEREVOLI BENEFICI – CLINICA PULVIRENTI – FACE ANTIAGING SPECIALIST

CARBOSSITERAPIA: UN TRATTAMENTO DAGLI INNUMEREVOLI BENEFICI

I BENEFICI DELLA MEDICINA ESTETICA ANTIAGING: QUELLO CHE NON TUTTI SANNO
2 Gennaio 2021
CAPILLARI GAMBE: È POSSIBILE ELIMINARLI?
4 Gennaio 2021

La CARBOSSITERAPIA è una terapia utilizzata in Medicina Estetica per il trattamento di varie patologie, mediante la somministrazione per via sottocutanea e intradermica, di anidride carbonica allo stato gassoso.

La CARBOSSITERAPIA nasce nel 1932 in Francia, nella stazione termale di Royat (Clermont- Ferrand), e viene eseguita per curare le malattie vascolari, vista l’efficacia di tale gas sulla circolazione.

In quegli il trattamento consisteva in bagni in acqua termale particolarmente ricca di anidride carbonica.

Visto il grande successo delle terme francesi si cominciò a praticare la CARBOSSITERAPIA anche in Italia, nelle terme di Rabbi (TN) conosciute per l’elevata concentrazione di anidride carbonica.

La CARBOSSITERAPIA trova applicazioni in diversi campi: vascolare, medico estetico, dermatologico.

QUALI SONO LE CARATTERISTICHE DI QUESTO TRATTAMENTO?

La carbossiterapia è un trattamento che si avvale dell’utilizzo dell’anidride carbonica.

Ma cos’è questa sostanza e quali sono i suoi benefici?

La CO2 è un gas inodore che si diffonde rapidamente nel circolo dove è trasportata sotto forma di ione bicarbonato, in parte combinata chimicamente con l ́emoglobina e le proteine plasmatiche e in parte in soluzione.

Questo gas iniettato sottocute apporta molteplici benefici agendo su diverse problematiche:

Tra le varie azioni di questa sostanza ne vedremo insieme alcune:

  • AZIONE SULLA CIRCOLAZIONE: il gas determina una vasodilatazione diretta, l’aumento della velocità del flusso sanguigno e l’apertura dei capillari schiacciati dai liquidi di ritenzione e da cellule grasse dilatate. Il sangue scorre più veloce, i tessuti sono più ossigenati, le scorie vengono più facilmente smaltite e i gonfiori, ad esempio delle gambe, si risolvono.
  • AZIONE SUL GRASSO: gli effetti del gas sul tessuto adiposo sono un effetto lipolitico diretto (si tratta di vere e proprie rotture del grasso!) legato all’azione meccanica del flusso del gas e un effetto lipolitico indiretto legato alla capacità del gas di aumentare la disponibilità di ossigeno ai tessuti e quindi determinare una RIATTIVAZIONE DEL METABOLISMO CELLULARE.
  • AZIONE SULLA CUTE: migliora in generale l’aspetto della pelle che risulta più tonica, più compatta, più luminosa; ciò è dovuto all’aumento del flusso sanguigno, alla conseguente ossigenazione dei tessuti e all’azione sul fibroblasto, la cellula in grado di produrre acido ialuronico e collagene e fibre elastiche (analizzando una cute trattata al microscopio si è osservato un ispessimento di uno strato cutaneo, il derma, determinato dall’aumento delle fibre elastiche e collagene).
  • AZIONE SUL CONTORNO OCCHI: La zona del contorno occhi è caratterizzata da un film idrolipidico quasi inesistente che tende a disidratarsi con molta facilità poiché caratterizzata da una microcircolazione che può essere definita “pigra” e con un drenaggio dei liquidi molto rallentato.
  • NESSUN RISCHIO PER LA SALUTE: l’anidride carbonica è atossica, batteriologicamente pura e non provoca embolia. Non esistono effetti collaterali se non qualche piccolo livido creato dal micro ago.

Questo trattamento è però controindicato nel caso di gravidanza, in caso di infarto acuto e di gravi malattie renali e polmonari.

COME VIENE ESEGUITO IL TRATTAMENTO?

La seduta di Carbossiterapia viene eseguita in Clinica da personale medico.

La somministrazione del gas viene effettuata con un’apparecchiatura certificata appositamente per CARBOSSITERAPIA.

Il gas viene iniettato sottocute in modo controllato e alla fluenza stabilita dal personale medico che esegue il trattamento attraverso micro punture superficiali.

Per quanto riguarda la durata del trattamento, andrà considerato che ogni seduta avrà la durata di circa 15 minuti. La seduta non è dolorosa e viene ben sopportata dalle pazienti che decidono di intraprendere questi cicli di trattamento.

Il trattamento di carbossiterapia dona i suoi massimi risultati se effettuato a cicli il cui numero di sedute necessarie varia in base alla sede di applicazione, in base alla patologia da trattare e in base alla condizione iniziale dell’inestetismo o della problematica medica.

Sarà il personale medico a stabilire e fornire indicazioni sulla durata del ciclo di trattamento (un ciclo di carbossiterapia base comprende un minimo di seduta da 6 a 10 per un primo ciclo)

CAMPI D’APPLICAZIONE

La Carbossiterapia è un trattamento di successo per la risoluzione di svariati inestetismi e patologie mediche:

  • CELLULITE: La causa più importante della cellulite è l’alterazione del microcircolo seguita dalle alterazioni del tessuto adiposo stesso (aggregazione adipocitaria e fibrosi). Il trattamento con CARBOSSITERAPIA inverte questo processo: il sangue scorre più velocemente, i tessuti sono più ossigenati, le scorie vengono smaltite e così irregolarità cutanee e edemi si risolvono.
  • ADIPOSITA’ LOCALIZZATE su addome, sui fianchi, cosce e ginocchia: il gas riesce a rompere le membrane degli adipociti (le cellule che costituiscono l’adipe) e a ridurre così i volumi di pancia, fianchi, glutei.
  • AIUTA IL MICROCIRCOLO: il gas inoltre è in grado di ricanalizzare i capillari compressi dalle cellule grasse e dalla ritenzione dei liquidi. La CARBOSSITERAPIA interrompe il processo di formazione dei capillari dilatati e da un immediato beneficio con senso di leggerezza e benessere delle tue gambe
  • ULCERE VASCOLARI E VARICI: la riattivazione circolatoria creata dalla CARBOSSITERAPIA aiuta sia la cicatrizzazione delle ulcere sia un miglior deflusso del sangue nelle vene già sfiancate e dilatate.
  • RILASSAMENTI CUTANEI, RUGHE, SMAGLIATURE, CICATRICI: La carbossiterapia è un trattamento di successo anche nel campo dell’anti-age favorendo il ringiovanimento cutaneo di collo e decolleté e migliorando idratazione della cute e il suo tono.

Cosa rende possibile la sua azione anche sulle rughe del volto?

L’iperossigenazione dei tessuti determina una riattivazione metabolica in tutti gli strati della pelle e coinvolge anche il fibroblasto, la cellula responsabile della produzione di collagene, elastina e acido ialuronico: l’anidride carbonica, oltre a favorire lo smaltimento di scorie e di tossine, svolge una funzione antiaging, intervenendo nel processo di rigenerazione cellulare, lasciando la pelle più tonica e compatta.

  • RILASSAMENTI CUTANEI di addome (post-gravidico), di braccia e cosce (post-dimagrimento).

I risultati in tutti i campi d’azione elencati sono di enorme successo, apprezzati e ripetuti dalle nostre pazienti.

Inoltre, possono essere associati ad altra metodiche di medicina estetica rendendo il trattamento ancora più performante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *