Medicina Antiaging: Ormoni Bioidentici Vs Ormoni Sintetici – CLINICA PULVIRENTI – FACE ANTIAGING SPECIALIST

Medicina Antiaging: Ormoni Bioidentici Vs Ormoni Sintetici

ULTRAFORMER III: L’ARMA EFFICAE CONTRO I SEGNI DEL TEMPO
5 Novembre 2021
SALUTE DEI CAPELLI E ORMONI BIOIDENTICI
13 Novembre 2021

Woman With Birth Control Pills. Healthy Beautiful Girl Holding Blister Pack With Oral Contraceptive Pills In Hand And Thinking Should She Take A Pill. Medicine, Health Care Concept. High Resolution

Gli ormoni Bioidentici sono degli ormoni di origine vegetale che il nostro organismo riconosce come propri in quanto sono in tutto e per tutto uguali agli ormoni prodotti dal nostro corpo anche con riguardo alla loro struttura chimica.

Gli Ormoni Bioidentici possono essere assunti sia in età fertile che in menopausa.

In giovane età la loro assunzione risulta d’aiuto, ad esempio, nei casi di alterazione dei cicli mestruali.

In premenopausa la terapia con ormoni bioidentici si può iniziare anche come terapia di sostegno.

In menopausa, invece, gli ormoni bioidentici giocano un ruolo fondamentale nel colmare gli scompensi ormonali correlati.

Infatti, la sintomatologia in menopausa è provocata dalla mancanza degli estrogeni che si manifesta con sintomi immediati quali vampate di calore, sudorazione, disturbi del sonno, alterazione dl tono dell’umore, e sintomi tardivi: secchezza vaginale, atrofia, dolore durante i rapporti sessuali, cistiti ricorrenti.

Quella con gli ormoni Bioidentici è una medicina modulabile da utilizzare in modo personalizzato in base alle singole esigenze del paziente e dietro prescrizione medica.

Ma quali sono gli ormoni Bioidentici?

  • Estrogeni, normalmente prodotti dall’ovaio in modo ciclico, sono gli ormoni femminili per eccellenza, si usano in associazione con altri ormoni bioidentici in una terapia sostitutiva più delicata di quella classica.
  • Progesterone: è l’ormone che contro regola gli estrogeni durante l’età fertile. Si usa in molte alterazioni del ciclo in età fertile e durante la menopausa in associazione con gli estrogeni.
  • DHEA: prodotto in età fertile dalle ghiandole surrenali e dall’ovaio, è l’ormone conosciuto in particolare per le formulazioni antiaging: stimola e regola la produzione di altri ormoni, si usa anche durante le fecondazioni in vitro.
  • Pregnenolone: è il padre degli ormoni sessuali, è una grande risorsa per la stanchezza e lo stress, si usa in menopausa e nella sindrome premestruale.
  • Testosterone: è l’ormone complice della sessualità, importantissimo anche nell’uomo, viene utilizzato in menopausa in formulazioni transdermiche sulla vulva e/o sull’area clitoridea.

Le vie di somministrazione degli ormoni bioidentici sono diverse, si può scegliere tra:

  • la via transdermica (gel o creme)
  • la via vaginale (gel o creme)
  • compresse sublinguali
  • cerotti

Esiste una grande differenza tra gli ormoni Bioidentici e gli ormoni artificiali normalmente prescritti.

Come spiegato nelle prime righe, gli Ormoni Bioidentici hanno l’esatta struttura molecolare di quelli sintetizzati nel corpo umano e producono le stesse risposte fisiologiche degli ormoni endogeni.

Gli ormoni artificiali, invece, non si trovano in natura o almeno non negli esseri umani e si tratta di veri e propri farmaci, differenti sia nella struttura chimica che nella funzione agli ormoni naturali.

Inoltre, gli ormoni di sintesi vengono metabolizzati dal fegato più lentamente e con maggiore difficoltà.

In questo modo un loro accumulo potrebbe provocare effetti negativi sull’organismo.

Per chiarire ancor meglio la differenza tra ormoni bioidentici e sinteticici si fa spesso riferimento al progesterone e al progestinico.

Il Progesterone naturale (ormone bioidentico) è una molecola di origine vegetale identico all’ormone prodotto nel nostro corpo con gli stessi effetti dell’ormone naturale.

Il Progestinico è un farmaco sintetico, una molecola artificiale sviluppata per imitare le azioni di progesterone, ma che non ha l’intera gamma di attività del progesterone naturale

Dunque, progestinico e progesterone sono profondamente diversi.

Altra differenza tra ormoni bioidentici e sintetici riguarda gli effetti collaterali.

Considerando anche in questo caso il Progesterone Bioidentico, la sua assunzione può determinare solo una lieve sonnolenza.

La sua carenza determina irritabilità ed insonnia e quindi l’ormone contribuisce solo al ristabilirsi di un equilibrio naturale del sonno e dell’umore.

Inoltre, il progesterone bioidentico è protettivo verso il sistema cardiovascolare; il progestinico di sintesi ha invece documentati effetti negativi.

Tra gli altri effetti collaterali ricordiamo che il progestinico può determinare trombosi, dolorabilità al seno, gonfiore, depressione, alterazione della visione, emicrania e altro ancora.

Le caratteristiche favorevoli degli ormoni Bioidentici non fanno della terapia con il loro utilizzo una terapia semplice.

Il successo delle terapie con ormoni Bioidentici dipende dalla personalizzazione ad hoc eseguita dal medico per soddisfare le esigenze e colmare le carenze ormonali del paziente creando un sano equilibrio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *