SALUTE DEI CAPELLI E ORMONI BIOIDENTICI – CLINICA PULVIRENTI – FACE ANTIAGING SPECIALIST

SALUTE DEI CAPELLI E ORMONI BIOIDENTICI

Medicina Antiaging: Ormoni Bioidentici Vs Ormoni Sintetici
12 Novembre 2021
FAQ RIMOZIONE TATUAGGIO
19 Novembre 2021

Capelli sani, folti e forti caratterizzano l’aspetto femminile.

Queste caratteristiche del capello dipendono oltre che da fattori ereditari, anche da fattori ormonali tipicamente femminili.

La menopausa e lo squilibrio ormonale che ne consegue possono incidere sulla salute e sulla bellezza dei capelli che iniziano ad essere meno folti, diventano secchi, fini e deboli.

Per risolvere e attenuare queste problematiche esistono moltissimi trattamenti, spesso molto efficaci, che aiutano a ripristinare la salute dei capelli; non bisogna tralasciare, però, l’importanza di individuare la causa che determina un cattivo stato di salute dei capelli.

Nella donna in età da menopausa non si può trascurare la causa ormonale tra i fattori che determinano la caduta e la cattiva salute dei capelli.

Quando la causa ormonale viene accertata, la “cura dall’interno” con una integrazione ormonale personalizzata, risulta di particolare successo.

Se la carenza e lo squilibrio ormonale sono la causa più importante dei problemi ai capelli nelle donne in menopausa, allora, per donare di nuovo vigore e femminilità ai capelli, bisognerà ristabilire l’equilibrio ormonale stesso.

Uno dei modi più sicuri ed efficaci per farlo è attraverso l’integrazione con gli ormoni bioidentici.

Come prima cosa, bisogna soffermarsi sul ruolo che determinati ormoni giocano sui capelli e sui loro conseguenti effetti.

Alcuni di essi, sono stati da molti classificati come gli ormoni buoni.

Gli ormoni amici dei capelli sono il Progesterone, gli estrogeni la melatonina e gli ormoni tiroidei.

Il Progesterone

Il progesterone è considerato l’antiandrogeno per eccellenza; Questo ormone rafforza il tessuto connettivo ed è responsabile del rimodellamento del collagene.

La sua carenza determina diminuzione del tono, trofismo ed elasticità della pelle nonché perdita dei capelli. È il primo ormone a cui si fa riferimento in caso di perdita di capelli nella donna.

Il progesterone può essere integrato dalla donna come ormone bioidentico per via generale o può anche essere utilizzato topicamente in lozioni appositamente studiate.

Gli Estrogeni

Gli estrogeni sono anch’essi ormoni che giocano un ruolo fondamentale sulla salute e la bellezza dei capelli. Sono gli ormoni femminili per eccellenza, quelli che donano alle giovani donne capelli folti, lucenti e pieni di vita.

Con l’avanzare dell’età, quando i livelli di estrogeni iniziano a diminuire, i capelli perdono la loro naturale lucentezza, forza e vigore. Anche in questo caso gli estrogeni possono essere integrati con una opportuna e mirata terapia con ormoni bioidentici.

Gli ormoni tiroidei

 Gli ormoni tiroidei apportano energia a tutte le cellule, e quindi anche ai capelli. Per questo motivo nell’ipotiroidismo (e meno frequentemente nell’ipertiroidismo) i capelli appaiono più radi, sottili e fragili, e possono cadere.

Abbiamo appena parlato degli ormoni amici della pelle, i cosiddetti ormoni “buoni”.

Esistono anche gli ormoni nemici dei capelli, si tratta degli androgeni.

Un eccesso di androgeni o un aumento della sensibilità verso gli stessi può favorire la perdita di capelli. Nella donna non è un’ipotesi comune come le precedenti ma può essere legata ai livelli di DHEA, androstenedione e di testosterone.

Le problematiche di caduta dei capelli nella donna sono spesso dovute all’alopecia androgenetica femminile, una particolare condizione a base ereditaria che determina una maggior sensibilità del follicolo pilifero agli effetti degli ormoni maschili (androgeni).

Non è detto, pertanto, che le donne che ne vengono colpite abbiano valori ormonali di androgeni elevati, ma può accadere che siano più sensibili agli effetti degli androgeni.

Questo può determinare un progressivo diradamento dei capelli fino ad una vera e propria calvizie.

Gli ormoni Bioidentici rappresentano una soluzione di successo anche per la salute dei capelli.

Anche in questo caso, la personalizzazione della terapia con l’opportuno dosaggio consente di integrare esattamente gli ormoni di cui l’organismo è carente.

Individuare la causa della cattiva salute dei capelli è fondamentale per risolvere la problematica in maniera mirata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *